1: l’inglese commerciale è diverso dall’inglese colloquiale?

Sì e no! Cosa significa? Nel mondo del lavoro la capacità di conversare in inglese è un requisito. Parlare del più e del meno è essenziale per costruire rapporti interpersonali con i vostri clienti.

Argomenti di cui parlare

Esempi di argomenti “rompighiaccio” o “futili” sono le conversazioni sul tempo atmosferico, notizie, traffico, voli aerei, famiglia e sport. Una regola vecchia e al contempo attuale consiglia di non rischiare di offendere l’interlocutore parlando di politica, religione e sesso. Al giorno d’oggi probabilmente a questa lista si possono aggiungere altri argomenti visto che siamo sempre più sensibili a punti di vista differenti dal nostro.

Prepara ciò che vorrai dire

Prima, durante le pause e dopo una riunione è il momento in cui colloquiare, mentre durante il meeting occorre essere professionali. Se stai esponendo le tue idee, probabilmente ti sei scritto precisamente cosa dire, e come gestire le obiezioni, ad esempio hai impostato il tutto per far capire il messaggio che vuoi lanciare. Anche conversazioni rompighiaccio possono essere impostate precedentemente.

Pensiamo sia una buona idea prepararsi piccole e breve conversazioni in modo che risultino comunque improvvisate all’interlocutore, e che non abbiano il tono professionale richiesto durante l’orario lavorativo. Nelle conversazioni in inglese spicciolo sono presenti molti percorsi casuali, cosa che nell’inglese commerciale si cerca di evitare andando dritti al punto del progetto o dell’idea che si vuole esporre.

Quindi, hai bisogno di specifiche lezioni di inglese commerciali? La risposta (che certo intuisci) tra poco…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *